Stagione 2020-2021 Stagione 2020-2021

Corso del Popolo, 20
34074 - Monfalcone

Informazioni:
T - 0481 494 369

Biglietteria:
T - 0481 494 664
orario:
da lunedi a sabato
ore 17-19


ert Viva Ticket Istituto di musica Antonio Vivaldi Biblioteca Monfalcone

I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio Comunicazione dell'Unità Operativa Attività Teatrali ed Espositive del Comune di Monfalcone
Tel. 0481 494 369

Realizzazione grafica e programmazione a cura di Incipit

News

L'apertura del cartellone di prosa è una vera e propria festa: con Oblivion Rhapsody, infatti, gli Oblivion celebrano insieme al pubblico i primi 10 anni di carriera ripercorrendo, in 100 minuti di pirotecnico show, la loro incredibile storia.

Tornano in cartellone gli spettacoli Morte di un commesso viaggiatore, fra le dieci pièce più significative del Novecento, con Alessandro Haber e Alvia Reale; I miserabili, dal romanzo di Victor Hugo, con Franco Branciaroli a capitanare gli attori dello Stabile del FVG; Vorrei essere figlio di un uomo felice, intenso e divertente monologo di Gioele Dix sull’idea della paternità.

Con Romeo e Giulietta, l’amore è saltimbanco, della compagnia di teatro popolare Stivalaccio Teatro, che intreccia commedia dell’arte e teatro di strada, l’opera di Shakespeare diventa, più che mai, materia viva.
Anche l’attore e regista Jurij Ferrini parte da un classico, di Goldoni, per trarne, complice l’adattamento di Natalino Balasso, una pièce di teatro contemporaneo, I due gemelli.
La Compagnia di Luca De Filippo presenta Ditegli sempre di sì, opera fra le prime scritte da Eduardo, dal meccanismo perfetto, che riflette sul labile confine fra salute e malattia mentale.
Ed è un grande spettacolo musicale quello che chiude il cartellone: Cyrano, con Gennaro Cannavacciuolo affiancato da oltre 25 artisti fra attori, cantanti e ballerini; un omaggio alla storica commedia musicale del 1978 con il grande Domenico Modugno.

La rassegna “AltroTeatro” propone, oltre a Oblivion Rhapsody e I due gemelli, altri 4 spettacoli.
Capolavori, lecture show di Mauro Berruto (in esclusiva regionale), già allenatore della nazionale di pallavolo, appassionata indagine sul gesto dell’allenare, pratica quotidiana non soltanto degli sportivi ma di ogni artista.
Romeo e Giulietta – Una canzone d’amore, di Babilonia Teatri, radicale ribaltamento di prospettiva del classico shakespeariano che affida a Paola Gassman e Ugo Pagliai, coppia inossidabile sulla scena come nella vita, una riflessione su quanto questa storia appartenga a tutti noi.
Miracoli metropolitani, di Carrozzeria Orfeo, realtà fra le più dissacranti della nuova scena, che affronta, con divertente cinismo, temi quali l’alimentazione, il cibo come forma di compensazione del dolore, l’ambiente.
E infine Arcaico – Azioni coreografiche per cinque danzatori, pianoforte, percussioni e canto, prodotto dal Balletto di Roma e da Fabbrica Europa, spettacolo multidisciplinare in cui si fondono la danza e le musiche originali eseguite da Katia Pesti e dal cantante africano Gabin Dabiré.