Campagna Campagna

Corso del Popolo, 20
34074 - Monfalcone

Informazioni:
T - 0481 494 369

Biglietteria:
T - 0481 494 664
orario:
da lunedi a sabato
ore 17-19


ert Viva Ticket Istituto di musica Antonio Vivaldi Biblioteca Monfalcone

I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio Comunicazione dell'Unità Operativa Attività Teatrali ed Espositive del Comune di Monfalcone
Tel. 0481 494 369

Realizzazione grafica e programmazione a cura di Incipit

VENERDÌ 15 NOVEMBRE 2019 ORE 20.45

Quartetto Chaikowsky di Mosca
Alessandro Travaglini

Clarinetto

Lev Maslovsky primo violino
Zakhar Malakhov secondo violino
Ilya Gofman viola
Kirill Rodin violoncello

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Quintetto KV 581

***

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Quintetto op. 115

foto

Dalla metà del ‘700 il clarinetto ha avuto un ruolo di primo piano nella letteratura musicale, sia nel repertorio da camera che in quello concertistico e sinfonico. Il fascino indotto dalla duttilità e morbidezza del suono ha spinto molti compositori a dedicare a questo strumento pagine straordinarie, sia che si tratti di un lavoro a esso dedicato sia che intervenga in composizioni dove il solista principale è un altro strumento, ovvero in quelle sinfoniche.
Mozart amò moltissimo il clarinetto, che incontriamo spesso nelle sue sinfonie e nei concerti per pianoforte e al quale dedicò lo splendido Concerto K 622. Il Quintetto KV 581 in programma costituisce un autentico vertice, una pietra miliare del repertorio clarinettistico e, più in generale, uno degli autentici capolavori di tutta la letteratura cameristica.
A eseguirlo è il Quartetto Chaikowsky di Mosca, fondato nel 1975, insieme al clarinetto di Alessandro Travaglini. In programma anche un secondo capolavoro dedicato a questa formazione, il Quintetto per clarinetto e archi di Johannes Brahms.
Un lavoro della maturità del compositore tedesco, come avvenne per Mozart, che guarda come modello proprio alla composizione del genio di Salisburgo.